La GLDI in Calabria

Per quanto riguarda la “presenza” della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M. in Calabria, occorre ricordare che la Loggia “Brutia” costituì l’originario nucleo di aderenti da cui si irradiò la successiva espansione. Sorse la Loggia con “Bolla di Fondazione” n° 1291 data dallo Zenith di Roma il 12.7.1976 a firma del G.M. Giovanni Ghinazzi ed eresse un Tempio in Spezzano Piccolo ove condusse i lavori sino al 1979.

Occorre premettere che la sua costituzione rappresentò il frutto di una più vasta iniziativa dell’allora G.M. Ghinazzi il quale, preso atto che il Mezzogiorno risultava scoperto,ad eccezione della Delegazione di Napoli affidata al Sovr. Gr. Comm. Vincenzo Milone, intese promuovere un’opera di espansione e di proselitismo anche nella nostra Regione, incaricandone, a tal fine, il G.M. Agg. Vitale. La scelta non veniva fatta a caso considerando che proprio in Calabria e, specificatamente, nella provincia di Cosenza l’Obbedienza di Piazza del Gesù aveva posto più antiche radici risalenti all’epoca pre-fascista ed alla Gran Maestranza di Roul Palermi.

Difatti, tra il 1925 ed il 1945, diverse Logge segretamente proseguirono la loro attività libertaria e progressista in Altomonte, Acri, Castrovillari, Cetraro, S. Domenica a Talao ed altre località ad opera di ferventi massoni incuranti dei gravi pericoli cui si esponevano, lasciando, quindi, un terreno fertile perché la Tradizione fosse pronta a continuare in tempi migliori.

Ad opera di Francesco Vittorio Serra la Loggia “Brutia”, nel giro di un anno, raggiunse una notevole espansione per cui dalla stessa, per “gemmazione”, trasse origine la Loggia Zenith fondata con “Bolla” del G.M. in data 6.7.1978. Le due Logge furono poste all’Obbedienza della Delegazione di Napoli sotto l’egida di Enzo Milone, di cui il Serra divenne Vice-Delegato. Nel 1979 il Tempio fu trasferito a Cosenza e il 21.7.1980 con rispettive Bolle del G.M. furono erette le Logge Acacia, Sfinge ed Athanòr. Furono, altresì, costituite le Camere Rituali del IV°, del IX° e del XVIII° grado Simbolico. Nel 1982 la Regione Calabria ottenne la piena autonomia con propria Delegazione affidata a F. Vittorio Serra in forza di relativo Decreto Magistrale.     

Il seme  sparso ieri, dopo oltre trent’anni di appassionata cura e dedizione, ha ben fruttificato ponendo ben forti radici nell’intera Regione. Oggi l’Obbedienza conta in Calabria circa 900 aderenti distribuiti in 50 Logge, 15 Camere rituali sino al 32° Gr., sei provincie massoniche (Cosenza, Magna Graecia, Catanzaro, Crotone ,Vibo V. ,Reggio C.).  Delegato Magistrale è Enzo Romano, la cui costante opera ed iniziativa ha sortito tali notevoli risultati.

Il cammino continua “ut lampada tradat”.

 

PER ASPERA AD ASTRA